Testimonianze

ESPERIENZE RIGUARDANTI IL TOCCO ARMONICO®

IO COME RICEVENTE

Il Tocco Armonico® ha rappresentato una tappa importante nella mia vita privata e professionale. Mi è capitato sia durante il corso base e poi successivamente di essere  trattato, fin da subito ho sentito una profondo e dolce modo di essere accolto attraverso le mani di un’altra persona. Quel movimento lento che attraverso passaggi non preordinati sul mio corpo, mi rilassavano profondamente e mi permettevano di prendere contatto con la parte più intima di me.

Ho provato moltissime sensazioni non solo a livello fisico come ad esempio :”La riduzione di un malessere acuto”, ma anche a livello sensoriale ed emotivo. Molte volte il Tocco Armonico® mi ha permesso di ricaricarmi prima di affrontare alcune prove complesse in campo lavorativo.

La particolarità che presenta il Tocco Armonico® è quella di unire la parte corporea con quella cerebrale ed emotiva, in me ha svolto un’azione di controllo e governo del mio corpo; mi ha aiutato a sostenere i ritmi frenetici della mia attività professionale, attraverso un approccio più riflessivo, rispetto all’atteggiamento frenetico e compulsivo che avevo in passato.

IO COME OPERATORE DI TOCCO ARMONICO.

Frequentare il corso di Tocco Armonico® e successivamente applicarlo nella quotidianità del mio lavoro, è stato come sfregare la lampada di Aladino. Anche se non è uscito il genio ad aiutarmi, ma l’aiuto giungeva dalle mie mani e dalla voglia di fare una nuova esperienza.

Il percepire il corpo della persona che stavo trattando, in modo differente rispetto a ciò che ero abituato a fare precedentemente al corso, forniva in me una consapevolezza maggiore e un senso di responsabilità molto alto, nell’eseguire il massaggio lento.

Io lavoro presso l’unità operativa di Pneumologia a livello ambulatoriale, che si suddivide attraverso l’assistenza in broncoscopia e trapianto di polmone.

Eseguire il Tocco Armonico® durante il percorso che il paziente fa in Broncoscopia, mi permette di stare vicino alla persona durante l’esame, modificando il senso del to care (curare) in to take care, mi prendo cura di…..così mettendo il paziente ,al centro del cammino diagnostico durante l’esame broncoscopico.

Anche il paziente trapiantato di polmone, dopo le sedute di Tocco Armonico® riferisce un forte senso di consapevolezza della trasformazione avvenuta all’interno del suo corpo, migliorando l’accettazione della presenza del nuovo organo presente nel suo torace.

Oltre a trattare i pazienti, ho deciso di proporre il Tocco Armonico®. ai colleghi (medici ed infermieri) della Pneumologia, i risultati ottenuti sono stati grandiosi, poiché è migliorato il loro grado di resilienza verso lo stress lavorativo.

IO COME TUTORS DURANTE IL CORSO DI TOCCO ARMONICO®

Questo ruolo che svolgo da circa otto anni in qualità di tutors d'aula, mi ha permesso di fare un’esperienza che ha arricchito sia la sfera didattica, che comprende le nozioni acquisite ,che mi permettono di formare i corsisti, sia il rapporto che si crea in aula durante il corso.

Insegnare ai colleghi come utilizzare le mani sul corpo di un'altra persona, fino a giungere ad eseguire il Tocco Armonico® è un impresa  non facile, ma al termine del corso, la gioia e la soddisfazione è così tanta, che annulla la fatica sentita durante il periodo formativo.

S'instaura un rapporto molto forte con i colleghi formati che fa da collante tra le persone, che permette di svolgere altre attività dopo il corso base come: ”raccolta dati, esecuzione del tocco tra colleghi, fornire aiuto presso altre Unità Operative con un ruolo ufficiale di Referente Esterno, laddove si presentano delle difficoltà.

Torino, P. Giraudo,

Il percorso intrapreso con il Tocco Armonico® è stato per me un’esperienza che mi ha cambiato, o meglio, mi ha portato a ritrovare me stessa.
A causa di vissuti passati poco piacevoli, avevo un atteggiamento aggressivo e diffidente. Inizialmente ero scettica su questa pratica, ma dopo 2-3 sedute di Tocco Armonico® qualcosa è iniziato a cambiare: il mio stato d’animo iniziava ad essere più dolce, le persone che mi erano sempre accanto mi vedevano diversa, più aperta ad un dialogo pacifico e sereno, dando il giusto peso alle parole e alle persone.
Oggi, da circa tre anni, sono una Tutor d’aula di Tocco Armonico, collaboro con Enzo ed Erika nei vari corsi da loro organizzati. Sono davvero soddisfatta, anche questa esperienza mi sta aiutando a maturare sia come persona sia come professionista.

Antonella M, Torino 2019,

" Quello che il Tocco Armonico® rappresenta per me é difficile da spiegare: Ricevere il massaggio lento mi ha fatto provare emozioni ed esperienze che hanno fatto sí che lungo il mio percorso si aprissero porte mai immaginate prima. Ho imparato ad ascoltarmi e a sentire i messaggi del mio corpo (il quale non sbaglia mai) e a sentire e riconoscere le emozioni e quanto esse possano incidere nella mia vita tutti i giorni.

Il “viaggio” intrapreso con il Tocco Armonico® mi ha dato moltissimo. Mi ha permesso di crescere personalmente e anche in campo lavorativo. Le difficoltá sono state tante, ma, con l'aiuto di Erika ed Enzo, il Tocco ha fatto crescere in me la fiducia e l'interesse fino a farlo entrare nella mia quotidianitá e pratica clinica.

Il mio percorso come Tutor del Tocco Armonico® é solo all'inizio, ma ció che questa pratica mi permette di sperimentare e le risposte che riesco ad avere mi stupiscono ogni volta."

Lucia S, Torino 2019,

Volevo ringraziare TUTTI ....specialmente Erika e Enzo Docenti del Tocco Armonico® e i Tutor! Siete Strepitosi!

Ciò che Enzo e Giuseppe mi hanno trasmesso sul Tocco Armonico® durante le interviste che gli ho fatto, è stato Grande, talmente tanto da spingermi a partecipare al Corso....ma come ho detto a Erika, va oltre le mie aspettative! Sto vivendo continui effluvi e con il video che ci avete mostrato durante il corso, ho vissuto, in un certo senso, tutta la mia vita concludendo che ciò che sento è l'unica verità a cui mi devo affidare per emergere pienamente, soprattutto ai miei occhi....da domani mattina oltre a oh, ah, ah, ah mi guarderò allo specchio e mi spingerò oltre ciò che vedo e dirò "Bentornata a casa, al Centro di Te".

Grazieeeeeeeeeeeeeeeeee.

Katia C, Civitavecchia 2019,